Piccoli Prestiti

Devi affrontare delle spese impreviste e fuori programma per le quali hai bisogno di avere della liquidità in più? Potresti fare domanda alla tua banca o finanziaria per ottenere piccoli prestiti!

Se non sai di cosa si tratta ma sei interessato all’argomento ti consigliamo di continuare a leggere il nostro approfondimento in cui spieghiamo in modo facile ma completo che cosa sono questi tipi di finanziamento, quali garanzie hai bisogno per ottenerli e come farne richiesta.




Cosa si intende per piccoli prestiti?

Quando parliamo di piccoli prestiti online ci riferiamo a finanziamenti con cui è possibile ottenere piccole somme di denaro in modo abbastanza semplice e veloce, che risultano molto utili per affrontare piccoli momenti di difficoltà economica.

Si tratta di prestiti non finalizzati che, quindi, possono essere ottenuti senza bisogno di specificare né quando né per che cosa hai intenzione di utilizzare la cifra che ti è stata concessa.

Proprio per il fatto che l’importo massimo richiedibile non è mai eccessivamente elevato, generalmente non vengono mai effettuati controlli troppo serrati sul richiedente che ne sta facendo domanda e sulla sua situazione finanziaria e creditizia passata, cosa che rende questi tipi di finanziamento dei prestiti veloci.




Questi tipi di piccoli prestiti immediati hanno tassi di interesse complessivi di TAN e TAEG fissi, il che significa che restano costanti per tutta la durata del finanziamento così come l’importo delle rate mensili di rimborso.

A tal proposito leggi anche: “Prestiti in 24 ore / “Microprestiti

Garanzie necessarie per ottenere piccoli prestiti veloci

Le garanzie a tutela del credito possono essere scelte in completa autonomia dai singoli istituti di credito, ma generalmente per riuscire ad avere piccoli finanziamenti dovrai mostrare di avere un reddito fisso e dimostrabile tramite busta paga o cedolino pensionistico, così da offrire il tuo stipendio a garanzia di prestito.

Se sei un lavoratore autonomo e non percepisci un’entrata mensile fissa, dovrai ugualmente dimostrare di percepire un reddito abbastanza elevato da permetterti di rimborsare le rate mensili previste. Per farlo dovrai presentare la dichiarazione dei redditi o il modello unico CUD.

Dimostrare l’esistenza di un rapporto di lavoro, ancora meglio se a tempo indeterminato, è importantissimo perché permette all’ente creditore di rilasciare la liquidità con la quasi totale sicurezza di vedersela rimborsare in tempo e senza il rischio di finire in spiacevoli situazioni di ritardo nei pagamenti o totale insolvenza.

Se hai un contratto di lavoro determinato leggi anche: “Prestito con contratto determinato

Piccoli prestiti senza busta paga

Come fare se non hai un lavoro e quindi dovessi richiedere un prestito senza reddito dimostrabile? In questo caso puoi richiedere piccoli finanziamenti senza busta paga, che rientrano nella famiglia dei prestiti senza busta paga.

Quello che cambia è che, non potendo dare come garanzia la busta paga, l’istituto di credito ti chiederà di portare delle garanzie alternative. Tra queste nuove forme di garanzia rientrano:

  1. La figura del garante, che si fa carico di rimborsare al posto tuo il piccolo prestito che hai richiesto qualora tu non riuscissi più a star dietro alle rate previste. Affinché il garante venga accettato dalla banca o dalla finanziaria bisogna che abbia un lavoro con contratto indeterminato e che abbia un passato creditizio perfetto, cioè che non abbia mai ricevuto una segnalazione al CRIF come protestato o cattivo pagatore.
  2. L’ipoteca su un immobile di proprietà, sul quale l’istituto di credito ha il diritto di rifarsi in caso di mancato rimborso del prestito.
  3. Altri tipi di rendita mensile fissa, come quella derivante da un affitto o da un assegno di mantenimento.
Piccoli prestiti

Richiesta piccoli prestiti personali e documenti

Se vuoi ottenere piccoli finanziamenti veloci puoi richiederli sia recandoti in filiale e parlando con un operatore sia direttamente online attraverso la firma elettronica.

A tal proposito leggi: “Prestito con firma digitale

In qualsiasi caso, per poter richiedere piccoli prestiti on line dovrai avere un’età compresa tra i 18 e i 70 anni, anche se il limite massimo può variare a discrezione del singolo istituto di credito, e mostrare della documentazione, che viene sempre richiesta e attentamente controllata, soprattutto nel caso in cui tu stia richiedendo un piccolo prestito senza busta paga:

  • documento d’identità valido
  • codice fiscale
  • documento che attesti il reddito

Appena il tuo ente creditore riceve tutti i documenti necessari, partono i controlli sulla tua situazione economica e personale al fine di valutare se sei idoneo o meno a ricevere la liquidità richiesta. Nel caso in cui la risposta sia affermativa, i soldi vengono accreditati direttamente sul tuo conto corrente nel giro di pochi giorni.

Prima di fare la tua scelta definitiva su quale tipo di prestito scegliere e a chi rivolgerti per ottenerlo, ti consigliamo di confrontare tra loro tutte le varie proposte che troverai: ogni banca e finanziaria, infatti, dà la possibilità di richiedere tutti i preventivi di cui si ha bisogno in modo gratuito. Così facendo potrai fare la scelta migliore per te in base alle tue esigenze e alle tue possibilità, risparmiando se possibile.

Puoi ottenere il tuo preventivo qui: “Preventivatore finanziamento”

Migliori piccoli prestiti

Piccoli prestiti cambializzati

Spesso anche i prestiti cambializzati possono rientrare nella categoria dei piccoli prestiti. Questi tipi di finanziamento sono l’ideale per chi non può ottenere liquidità tramite le più comuni forme di credito perché non risponde ai requisiti giusti.

Piccoli prestiti Inpdap

I piccoli prestiti Inpdap sono tra i più vantaggiosi ed economici, ma sono riservati esclusivamente a chi lavora come dipendente nella pubblica amministrazione.

Piccoli prestiti Unicredit

Tra i prestiti Unicredit di questo tipo troviamo “CreditExpress Mini” che permette di ottenere importi tra i 1.000 e i 3.000 euro rimborsabili in massimo 36 mesi.

Piccolo prestito Poste Italiane

Tra i prestiti Poste Italiane richiedibili c’è “SpecialCash Postepay”, grazie al quale potrai ottenere fino a 1.500 euro sulla carta PostePay.

Agos Piccoli prestiti

Anche tramite i prestiti Agos è possibile ottenere piccole somme di denaro e le proposte della finanziaria sono davvero numerosissime.

Piccoli prestiti Findomestic

Per avere maggiori informazioni in merito leggi il nostro approfondimento sui prestiti Findomestic

Piccolo prestito Compass

Per ulteriori approfondimenti in merito rimandiamo all’articolo “Prestiti Compass