Prestiti a Tasso Zero

Stai pensando di richiedere un prestito ma non vuoi che i tassi d’interesse impattino troppo sul costo totale del finanziamento? Quello di cui hai bisogno sono i prestiti a tasso zero!

Continua a leggere quest’articolo se desideri sapere di cosa si tratta, come richiederli e come non farti imbrogliare da finte promesse di finanziamenti a tasso zero che poi non si rivelano affatto tali.




Che cos’è un prestito tasso zero?

Si tratta di un particolare tipo di credito al consumo che ti offre la possibilità di acquistare un bene o un servizio pagandolo a rate senza che nel tempo maturino interessi di alcun tipo. In pratica, con un finanziamento a tasso zero devi rimborsare mensilmente soltanto il costo reale di ciò che hai comprato, senza che sulle rate siano applicati tassi di interesse.

Ma come funzionano di preciso i prestiti tasso 0? Va detto che sono dei finanziamenti personali finalizzati all’acquisto di qualcosa, che cioè non possono essere utilizzati a tuo piacimento quando vuoi.

Richiedendo un prestito a tasso zero è il commerciante o l’istituto di credito cui ti rivolgi a farsi carico di pagare in anticipo per te. Tu devi solo restituire un po’ alla volta una cifra pari al costo del bene che hai comprato.




Tipologie di finanziamenti a tasso zero

I prestiti personali a tasso zero sono erogati da banche e finanziarie in diverse occasioni.:

Prestiti a Tasso Zero

Potrebbe interessarti leggere anche: “Prestiti per startup” / “Prestiti per dipendenti interinali” / “Prestiti aziendali

Come ottenere prestiti tasso zero

Per richiedere questi finanziamenti tasso 0 devi necessariamente avere un reddito fisso dimostrabile. Che tu sia un lavoratore dipendente, un lavoratore autonomo o un pensionato, l’unica cosa realmente importante per la banca o la finanziaria alla quale ti rivolgi è che tu abbia uno stipendio a garanzia di prestito attraverso cui garantire di essere in grado di ripagare il debito contratto senza creare problemi di insolvenza o ritardo nei pagamenti.

Per avanzare la domanda di prestito ti sono richiesti dei documenti:

  • busta paga o cedolino della pensione
  • carta d’identità
  • codice fiscale

La tua posizione finanziaria e creditizia viene attentamente controllata per ricevere una risposta positiva o negativa sulla concessione del prestito.

Prestiti a tasso zero senza busta paga

Se vuoi provare a richiedere prestiti senza busta paga a tasso zero devi necessariamente avere delle garanzie alternative:

  • un garante che si faccia carico di pagare le rate mensili di rimborso al posto tuo qualora tu non fossi più in grado di sostenerle
  • un’ipoteca su un immobile di tua proprietà

Per saperne di più leggi: “Prestito con garanzia

Non è invece possibile ottenere un prestito a tasso zero se rientri nella categoria dei protestati o dei cattivi pagatori.

A tal proposito leggi: “Prestiti a protestati e cattivi pagatori” / “Prestiti a segnalati CRIF

Attenzione che siano prestiti a tasso zero reale

Spesso succede che vengano pubblicizzati come prestiti interessi zero dei finanziamenti che non lo sono realmente. Osservando meglio le condizioni contrattuali spesso risulta che solo il TAN è pari allo 0% mentre il TAEG è superiore poiché comprende le spese di assicurazione e i costi accessori legati ad eventuali spese di gestione della pratica.

Solo i prestiti a tasso zero reali, cioè quelli in cui sia il TAN che il TAEG sono fissi allo 0%, sono davvero finanziamento tasso 0 che non prevedono alcun tipo di spesa aggiuntiva da parte tua.

Dove richiedere prestiti a tasso 0

Infine, vediamo a quali finanziarie ti puoi rivolgere per cercare di ottenere il tuo finanziamento tasso zero.

Tra gli istituti di credito più affidabili e più scelti dagli italiani, ti segnaliamo: