Prestito Ipotecario

Hai bisogno di liquidità ma non hai una busta paga o un reddito fisso e dimostrabile? Una delle migliori soluzioni per te potrebbe essere quella di richiedere un prestito ipotecario.

Se sei interessato a questo prodotto creditizio ma non lo conosci abbastanza, ti consigliamo di leggere il nostro approfondimento in cui ti spiegheremo in modo semplice e approfondito come richiederlo, quali requisiti servono e quali documenti sono necessari. Una volta terminata la lettura, se avessi necessità di chiarire ulteriori aspetti, non esitare a contattarci lasciando un commento e ti risponderemo nel minor tempo possibile!




Prestito ipotecario senza reddito

Il prestito ipotecario, a volte chiamato anche col nome credito ipotecario o mutuo ipotecario, è un prestito personale rivolto esclusivamente ai privati. Si tratta di un prestito senza busta paga che come garanzia necessita solamente di un’ipoteca da accendere su un immobile di proprietà della persona che ne fa richiesta e che non sia già ipotecato per altri finanziamenti.

Cosa fare se non sei l’unico proprietario della casa? In questo caso è obbligatorio presentare l’autorizzazione ad ipotecare l’immobile di tutti i cointestatari dell’abitazione.

A tal proposito va ricordato che, sottoscrivendo un prestito ipotecario, nessuno dei proprietari perde il diritto di proprietà sulla casa, a meno che non si presentino episodi di ritardi continuati nei pagamenti o di insolvenza. In questi casi, la banca o la finanziaria ha la possibilità di riscattare l’abitazione, diventandone proprietaria, e venderla per recuperare la somma che ti è stata finanziato e che non sei riuscito a rimborsare.




Prestito ipotecario sulla casa: caratteristiche principali

Proprio per il fatto che i prestiti ipotecari hanno sempre la garanzia dell’immobile, vengono concessi più facilmente di quanto avviene con i finanziamenti tradizionali e hanno tassi di interesse leggermente più bassi, caratteristica che li rende anche più convenienti.

A tal proposito leggi: “Prestiti convenienti

Puoi richiedere un importo massimo pari al valore della casa che hai ipotecato e il rimborso della liquidità ottenuta può avvenire con tempistiche abbastanza lunghe, variabili da minimo 5 a massimo 25 anni. Il periodo di rimborso dipende dal piano di ammortamento che hai deciso di sottoscrivere ma attenzione perché più il finanziamento è diluito nel tempo più le rate saranno basse ma gli interessi elevati e viceversa.

Prestito Ipotecario

Potrebbe interessarti leggere anche: Prestiti per disoccupati / Prestito senza reddito dimostrabile / Prestiti senza garanzie

Documenti e requisiti per richiedere prestiti ipotecari

Per fare domanda di finanziamento ipotecario è necessario mostrare di avere dei requisiti e dei documenti ben precisi.

Per questo tipo di prestito non vengono richiesti requisiti reddituali, ma è necessario avere il requisito della proprietà al 100% del bene da ipotecare.

Proprio per questo motivo i prestiti ipotecari sono la soluzione ideale per disoccupati e/o casalinghe che non hanno una busta paga e potrebbero altrimenti ricorrere solamente ai prestiti con garanzia.

A tal proposito leggi anche: “Prestito senza reddito dimostrabile

Tra i documenti da mostrare rientrano:

  • documento d’identità
  • codice fiscale
  • contratto di lavoro

Finalità del prestito ipotecario

Ci sono tre differenti tipologie di questo prestito:

  1. prestito vitalizio ipotecario
  2. mutuo casa
  3. mutuo liquidità

I prestiti ipotecari senza busta paga possono essere richiesti per qualsiasi necessità, che sia una spesa programmata o una spesa imprevista.

Tra i motivi per cui sono più spesso richiesti dagli italiani troviamo l’acquisto di una casa nuova o la ristrutturazione di quella in cui già si vive. Tuttavia, possono essere richiesti anche come prestiti consolidamento debiti per accorpare le rate di diversi finanziamenti in corso o come surroga e sostituzione di un altro mutuo.

Potrebbe interessarti leggere anche: “Prestito casa” / “Prestito ristrutturazione casa