Surroga del Mutuo

Hai acceso un mutuo per acquistare un nuovo immobile o per ristrutturare la tua casa ma adesso non sei più convinto che sia stata la scelta migliore e vorresti rivederne le condizioni? Grazie alla surroga del mutuo puoi modificare il contratto sottoscritto e scegliere una soluzione più adatta a te e alle tue esigenze personali.

Se sei interessato, continua a leggere l’articolo per ricevere tutte le informazioni necessarie su come funziona, come avanzare la richiesta e quali sono tutti i vantaggi di questa soluzione che gli istituti di credito riservano ai loro clienti.




Surroga mutuo cos’è?

La surroga di un mutuo, conosciuta anche col nome di portabilità del mutuo e introdotta dalla legge 40/2007, consiste nel trasferire il mutuo dalla vecchia banca in cui è stato originariamente sottoscritto ad una nuova che offre condizioni più vantaggiose. Qui sta la principale differenza rispetto alla rinegoziazione del mutuo, che, invece, prevede cambiamenti delle condizioni solo all’interno della stessa banca.

Nel momento in cui decidi di ricorrere alla surroga è perché hai valutato altre soluzioni di mutuo e hai trovato una banca alternativa alla tua a cui chiedere di modificare le condizioni del finanziamento.

I possibili cambiamenti da fare grazie alla surroga mutuo riguardano:




  • durata del piano di ammortamento
  • importo della rata mensile di rimborso
  • tipo di tasso imposto
  • tasso di interesse

Va precisato che, a differenza di quanto avviene richiedendo una sostituzione del mutuo, non è possibile variare l’importo del debito residuo, che deve necessariamente rimanere lo stesso di quello richiesto attraverso il mutuo precedente.

Surroga mutuo come funziona?

La surroga del mutuo può essere richiesta in qualsiasi momento del piano di ammortamento perché non sono previsti limiti di tempo o tempistiche particolari da rispettare. Per poter sfruttare questa opzione ti basta semplicemente comunicare la tua volontà di trasferire il mutuo tramite una raccomandata sia all’istituto di credito vecchio sia a quello nuovo.

La vecchia banca è obbligata ad accettare il passaggio e concederti il nulla osta entro massimo 30 giorni da quando avanzi la richiesta, pena una sanzione di risarcimento pari all’1% dell’importo residuo del finanziamento per ogni mese o giorno di ritardo. La nuova banca, invece, dopo aver attentamente esaminato la tua situazione finanziaria, può anche decidere di non accogliere la tua domanda di trasferimento.

In teoria, la surroga può essere richiesta dal cliente ogni volta che lo desidera, di fatto, però, essendo un’operazione a costo zero e in cui sono gli istituti di credito a farsi carico di tutte le spese surroga mutuo, gli enti creditori tendono a non concederla troppo spesso. L’unica spesa a tuo carico è il pagamento della tassa ipotecaria di un valore pari a 35 euro.

Documenti per surroga mutuo

Pur ricevendo tutti i dettagli sulla tua posizione personale e creditizia e conoscendo in anticipo il tipo di finanziamento che hai scelto e le relative nuove condizioni grazie ad un lavoro di stretta collaborazione interbancaria, il nuovo istituto di credito potrebbe voler controllare personalmente alcuni documenti:

  • documento d’identità
  • codice fiscale
  • documento che attesti il tuo reddito (busta paga o dichiarazione dei redditi)

Questi controlli vengono effettuati per allontanare il più possibile il probabile rischio di ritardo nei pagamenti o di insolvenza.

Surroga del Mutuo

Potrebbe interessarti leggere anche: “Mutuo prima casa” / “Mutuo Inpdap

Surroga mutuo conviene?

In linea generale possiamo dire che la surroga del mutuo conviene soprattutto in due casi:

  1. quando si va incontro a tassi di interesse più bassi
  2. quando il mutuo è ancora giovane e si è all’inizio del proprio piano di ammortamento

Ma perché? Questo si verifica perché nella maggior parte dei mutui la rata mensile di rimborso è fissa ma la sua composizione varia in base al momento del piano di ammortamento in cui ci si trova: la quota capitale aumenta man mano che ci si avvicina alla fine del finanziamento, mentre la quota interessi diminuisce.

Sulla base di ciò risulta chiaro che è soprattutto all’inizio del piano di ammortamento che ti trovi ad affrontare le spese più impegnative.

C’è un calcolo surroga mutuo che ti permette di sapere se il trasferimento è una scelta vantaggiosa o meno: devi moltiplicare le rate mensili del vecchio mutuo per la sua durata residua e quelle del nuovo finanziamento per la sua durata residua. Se il risultato ottenuto dalla prima operazione è più alto di quello ottenuto con la seconda, allora la surroga è conveniente.

Per saperne di più leggi anche: “Calcolatrice mutui online

Preventivi surroga mutuo: calcolo mutuo surroga

Compilando il tool che trovi di seguito puoi conoscere in anticipo e con certezza l’ammontare della nuova rata mensile che devi pagare.

Fare un preventivo mutuo surroga è molto importante per farsi un’idea abbastanza precisa di quanto potresti andare a risparmiare chiedendo il trasferimento.

E tu cosa aspetti? Calcola surroga mutuo subito e non farti cogliere impreparato!

Calcolatrice credito Calcolatrice ipotecaria
Calcolatrice ipotecariaCalcolatrice credito
%
anni
%
€ all'anno
€ all'anno
%
Surroga del Mutuo