Prestito non Pagato: Quando un Finanziamento non Pagato cade in Prescrizione?

Un episodio di prestito non pagato si verifica nel momento in cui o manchi del tutto di rimborsare il finanziamento che hai richiesto o sei in ritardo nel pagamento delle rate. I due eventi hanno ovviamente un peso diverso per l’istituto di credito al quale ti sei rivolto ma a lungo andare portano entrambi a conseguenze poco piacevoli.

In questo approfondimento vedremo di preciso cosa succede quando non si paga il prestito e quali sono le conseguenze a cui si va incontro. Se ti ritrovi in questa situazione di finanziamento non pagato continua a leggere l’articolo per trovare un modo di risolvere il tuo problema!




Finanziamenti non pagati cosa succede?

Nel momento in cui hai richiesto un prestito ad un istituto di credito e non lo hai rimborsato secondo i tempi e le modalità sottoscritte nel contratto che hai firmato, la banca o la finanziaria alla quale ti sei rivolto cercherà in ogni modo di recuperare i propri crediti e di rientrare nella cifra che le spetta di diritto.

Per farlo, di solito viene inviato un sollecito, che può avere forma scritta o orale, col quale sei avvisato di dover restituire l’importo dovuto e non ancora versato. Se anche questo avviso non dovesse essere preso in considerazione, l’ente di credito ha il diritto di rivolgersi ad un giudice che emetta un decreto ingiuntivo, ovvero un provvedimento con efficacia esecutiva immediata in cui viene riportata la cifra dovuta.

Finanziamento non pagato pignoramento

Una volta ricevuto tale decreto ingiuntivo, se non paghi entro 10 giorni massimo, la banca o la finanziaria possono procedere con il pignoramento. Di fatto, dunque, l’istituto si impossessa dei tuoi beni per recuperare le somme dovute che non sei stato in grado di pagare.




Il pignoramento può riguardare beni immobili e beni mobili di tua proprietà, il tuo stipendio o la tua pensione, il conto corrente di cui sei intestatario o eventuali crediti che hai nei confronti di altre persone.

Per ulteriori approfondimenti leggi: “Pignoramento del Quinto dello stipendio” / “Cessione del Quinto e pignoramento

Finanziamento non pagato conseguenze: cosa succede a non pagare finanziamento?

Ma cosa succede di preciso in caso di un prestito personale non pagato?

Se il mancato pagamento riguarda una o più rate del finanziamento ma rispondi in tempo ai solleciti ricevuti dal tuo istituto di credito, dovrai pagare, oltre agli interessi maturati, anche degli interessi moratori, che ti verranno addebitati sulle rate successive o dovrai pagare a parte tramite bollettino postale.

Se, invece, il ritardo nei pagamenti o il mancato rimborso si protrae eccessivamente, riceverai nel giro di poco tempo una segnalazione al CRIF come protestato e cattivo pagatore. Il CRIF, infatti, è un’agenzia che tiene traccia finanziariamente di tutte le persone che hanno richiesto un prestito e che segnala coloro che hanno avuto disguidi nei pagamenti.

Finanziamento non pagato cosa succede con la segnalazione? Essere segnalato ha come conseguenze la difficoltà a poter richiedere un nuovo prestito in futuro ma anche l’impossibilità di avere un conto corrente, una carta di credito o di usufruire di un pagamento rateale.

Se rientri in questa categoria potrebbe interessarti leggere: “Conto corrente per protestati” e “Carta di credito per protestati

Prestito non pagato

Potrebbe interessarti leggere anche: “Prestito non restituito: come riavere il denaro prestato?

Finanziamento non pagato prescrizione

Un prestito non pagato va in prescrizione. Ma cosa significa questo? La prescrizione, prevista dall’articolo 2946 del Codice Civile, è una situazione in cui i prestiti bancari non pagati non devono più essere corrisposti dal debitore perché è scaduto il tempo utile affinché il creditore possa ancora pretenderlo.

I prestiti non pagati vanno in prescrizione dopo 10 anni esatti dal mancato pagamento dell’ultima rata prevista dal piano di ammortamento che hai sottoscritto. Il periodo di prescrizione si abbassa, invece, a 5 anni per i debiti che non hanno una richiesta e un contratto precisi, come avviene per esempio i prestiti tra coniugi o i prestiti tra familiari.

I finanziamenti che vengono richiesti alle finanziarie hanno dei tempi di prescrizione diversi in base alla finalità per cui sono stati erogati:

  • 5 anni per i prestiti relativi a canoni di locazione o sulle pensioni
  • 3 anni per quelli concessi a liberi professionisti o aziende private che offrono servizi
  • 2 anni per le tasse e le spese relative alla circolazione
  • 1 anno per i premi assicurativi
  • 6 mesi per il pagamento di alberghi e/o locali turistici

Una volta che il prestito è decaduto non sari più tenuto a pagare nulla. Ricordati, però, che si tratta di un’eventualità molto remota perché il tempo che devi aspettare prima che ciò accada è molto lungo e gli istituti di credito nel frattempo faranno di tutto per riavere i loro soldi. Ulteriore aspetto da tenere in considerazione è che resterai comunque segnalato al CRIF come cattivo pagatore in quanto, di fatto, non hai mai saldato il tuo debito.

Garante di un prestito non pagato

Se il finanziamento non pagato è un finanziamento in cui facevi da garante per conto di un amico o di un parente in difficoltà, ci dispiace ma dovrai obbligatoriamente farti carico del pagamento delle rate in quanto, al momento della firma come fideiussore, sei stato legalmente vincolato a rimborsare.