Finanziamenti Inail

In questo articolo parleremo dei finanziamenti Inail con l’obiettivo di chiarire una volta per tutte da chi e quando possono essere richiesti, per affrontare quale tipo di spese possono essere utilizzati e di quali requisiti c’è bisogno per ottenerli.

Si tratta di finanziamenti che non sono conosciutissimi e sui quali troppo spesso ci sono ancora dei dubbi. In questo approfondimento cercheremo di chiarirli tutti ma, nel caso in cui avessi ancora domande, non esitare a lasciarci un commento. Ti risponderemo nel minor tempo possibile!




Che cos’è l’Inail?

L’Inail (Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) è un ente pubblico che si occupa di tutelare i lavoratori diminuendo il rischio di infortuni sui luoghi di lavoro e delle malattie professionali oltre e aumentando i livelli di sicurezza e di salute sul lavoro.

Proprio per incentivare la tutela di tutti i lavoratori italiani, l’Inail mette a disposizione delle forme di sostegno economico per le aziende e le ditte individuali che desiderano mettersi in sicurezza e borse di studio per gli alunni di edifici scolastici attivi sul tema della sicurezza anche nelle scuole.

Prestito Inail fondo perduto

Il modo più conveniente per ottenere un prestito Inail è quello di ricorrere ai finanziamenti a fondo perduto, per i quali non è previsto il rimborso di tutto l’importo ottenuto ma dovrai rimborsare solo il 35%.




Questi tipi di finanziamenti sono pensati esclusivamente per le imprese che operano sul territorio italiano e vogliono avviare progetti di investimento per migliorare la loro sicurezza con lavori come la ristrutturazione dell’immobile o l’acquisto di macchinari che possano rendere meno pericoloso il lavoro per i dipendenti.

L’Inail mette a disposizione tra i 5.000 e i 130.000 euro che si possono richiedere partecipando al bando che ogni anno viene ufficializzato sul sito stesso dell’ente. In tale bando saranno comunicate tutte le modalità di partecipazione, le tempistiche entro cui presentare la documentazione, i requisiti richiesti e le spese ammesse.

Richiesta prestiti Inail a fondo perduto

Per avanzare la domanda di richiesta dovrai compilare l’apposito modulo che trovi sul sito web ufficiale e allegare un business plan in cui siano ben spiegate le spese che hai intenzione di fare. Ti ricordiamo, infatti, che la liquidità ottenuta può essere utilizzata solo ed esclusivamente per migliorare la sicurezza dell’azienda.

A tal proposito leggi anche: “Prestiti aziendali” / “Prestiti per ditte individuali

Una volta che l’Inail avrà ricevuto la tua domanda, la valuterà per decidere se meriti o no il finanziamento. In caso di risposta positiva riceverai l’importo a te destinato nel giro di pochi giorni: la fase di istruttoria della pratica e i tempi di erogazione sono, infatti, piuttosto semplici e veloci.

Finanziamento Inail

Potrebbe interessarti leggere anche: “Prestiti veloci” / “Finanziamenti agevolati” / “Prestiti convenienti

Finanziamenti Inail: quali sono i progetti ammessi?

Ma quali sono concretamente i lavori che si possono fare in un’azienda che ha ottenuto un prestito Inail a fondo perduto?

  1. Quelli dedicati a modelli organizzativi destinati alla responsabilità sociale
  2. Quelli finalizzati a ridurre il rischio per lo spostamento dei carichi
  3. Quelli per bonificare i materiali che contengono amianto
  4. Quelli destinati alle piccole-micro imprese che operano in alcuni particolari settori

Inail finanziamenti per pensionati

Quando si sente parlare di prestiti per pensionati Inail, non ci si riferisce ai normali prestiti personali che possono essere richiesti da chi ha ormai raggiunto il pensionamento ma piuttosto a degli indennizzi che l’Inail concede a chi ha subito un incidente sul lavoro.

L’ammontare di tali indennizzi si basa sulla gravità dell’infortunio, la quale determina anche se il finanziamento sarà provvisorio o continuativo nel tempo.

Finanziamento Inail per invalidi

Se un infortunio sul lavoro è talmente tanto grave da rendere un dipendente invalido, l’Inail darà un contributo economico continuativo.

Sia nel caso di prestiti per pensionati che per invalidi, il contributo dell’Inail non ti permetterà di poter ottenere un prestito personale. Trattandosi, infatti, di un risarcimento a fronte di una malattia o di un infortunio più o meno grave, non potrà essere utilizzato per rimborsare un prestito.

Solo nel caso in cui la rendita che percepisci dall’Inail sia aggiunta ad una pensione dell’Inps o ad un altro tipo di reddito potrai utilizzarla come ulteriore garanzia della tua capacità di rimborsare per tempo un finanziamento e, di conseguenza, di poterlo richiedere ed ottenere. Bisogna tuttavia specificare che non sarà l’Inail stesso a concederti il prestito ma dovrai rivolgerti direttamente ad un istituto di credito.