Carta di Debito

Al giorno d’oggi la carta di debito, comunemente chiamata anche carta Bancomat o semplicemente Bancomat dal nome di uno dei circuiti di prelievo più importanti in Italia, è uno degli strumenti di pagamento più diffuso per la sua comodità e velocità di transizione.

Se anche tu sei interessato a richiedere alla tua banca una carta di debito o semplicemente vuoi conoscere meglio come funziona e quali sono i vantaggi di questa modalità di pagamento continua a leggere il nostro approfondimento in cui daremo tutte le informazioni utili e sempre aggiornate a riguardo.

Cos’è la carta di debito?

Si tratta di uno strumento che dà la possibilità a chi lo possiede di fare acquisti in tutti i negozi dotati di POS, di prelevare contanti presso gli sportelli ATM e di fare ricariche telefoniche.

Se la tua carta di debito appartiene ad un circuito internazionale, potrai svolgere tutte queste operazioni anche quando sei all’estero, ovviamente pagando e prelevando nella valuta locale.

Per poter utilizzare una carta di debito è necessario collegarla ad un conto corrente bancario, su cui sono direttamente addebitate le spese relative ai tuoi acquisti. Se non hai credito sufficiente sul conto corrente, il pagamento viene negato e la transazione annullata.

Per motivi di sicurezza ogni carta di debito ha dei massimali di spesa che variano in base al tipo di carta e all’istituto di credito a cui ti rivolgi. Una volta raggiunta la capacità massima di spesa o di prelievi giornaliera o mensile, non sei più autorizzato ad usare la carta.

Come richiedere una carta di debito

Per ottenere una carta di debito devi farne richiesta alla tua banca, che è tenuta a controllare i tuoi documenti d’identità e solo dopo un’attenta analisi per capire se sei idoneo ad ottenerla o meno te ne rilascia una copia.

Ogni carta, che viene inviata per posta al domicilio di chi ne ha fatto richiesta, contiene elementi che servono ad identificare il proprietario e a proteggerne la sicurezza: ogni volta che usi la tua carta di debito devi inserire un codice PIN segreto e personale.

Alcune carte prevedono una modalità di pagamento contactless, che non necessita dell’inserimento del codice PIN e che si attiva solo in caso di spese poco elevate.

carta di debito

Potrebbe interessarti leggere anche: “Carte di credito senza conto corrente” / “Conto corrente per protestati” / “Comprare a rate senza busta paga

Commissioni carta di debito

Quando si decide di attivare una carta di debito, sono previsti dei costi da affrontare:

  • canone annuo per l’attivazione e l’utilizzo della carta
  • commissioni sui prelevamenti agli sportelli ATM (di solito prelevare agli sportelli della propria banca è gratuito, negli altri è a pagamento)
  • costi di conversione di prelievi e pagamenti fatti in una valuta straniera

Carte di debito: vantaggi e rischi

Tra i vantaggi che rendono le carte di debito così tanto utilizzate vanno sicuramente menzionati la facilità e la velocità di pagamento: ti basta avvicinare la carta e comporre il PIN per effettuare i tuoi acquisti in tutta sicurezza.

Un altro vantaggio deriva dal fatto che questo metodo di pagamento è ormai accettato da tutti i negozi ed è estremamente comodo perché non devi più preoccuparti di avere sempre con te contanti a sufficienza.

I rischi legati al possesso di una carta di debito sono limitati solo a sporadici episodi di clonazione, furto o smarrimento, che potrebbero rendere possibile l’utilizzo della carta da parte di terzi. Proprio per questo motivo è estremamente importante tenere il PIN separato dalla carta e bloccarla immediatamente chiamando il numero verde della tua banca non appena ti accorgi di non avere più la carta con te o noti movimenti sospetti sul tuo conto corrente.

Differenza tra carta di credito e carta di debito

Sia le carte di debito che le carte di credito permettono di fare pagamenti tramite POS e di prelevare agli sportelli ATM (con commissioni, se previste).

La principale differenza tra carta di debito e carta di credito sta nella modalità di addebito delle spese effettuate: nelle carte di debito le spese sono direttamente addebitate sul tuo conto corrente man mano che spendi i tuoi soldi, nelle carte di credito tutte le spese sono addebitate in un’unica soluzione a inizio o fine mese. Da ciò deriva che per il primo tipo di carta puoi usare i soldi solo se effettivamente presenti sul tuo conto, per il secondo spendi soldi che vengono anticipati dal tuo istituto di credito e solo in un secondo momento devi restituire.

A tal proposito leggi anche: “Carte di credito gratuite” / Carte di credito revolving / Carte di credito senza busta paga

Infine, vi è una differenza che riguarda l’uso all’estero delle carte: le carte di credito possono sempre essere utilizzate in qualsiasi Paese, le carte di debito possono essere utilizzate solo in alcuni Stati in base al circuito di appartenenza e alle condizioni sottoscritte.